Addio ai buoni cartacei, a Pompei cambia la refezione scolastica

Addio ai buoni cartacei, a Pompei cambia la refezione scolastica

Refezione a Pompei

Novità in arrivo per la refezione scolastica nelle scuole statali dell’infanzia del territorio comunale di Pompei. Cambia il sistema di acquisto e prenotazione dei pasti e si dovrà dire addio ai buoni cartacei. La rivoluzione inizierà dal prossimo 16 marzo. A partire da questa data, per l’acquisto dei buoni  pasti bisognerà recarsi nei punti di ricarica con il proprio PAN. 

Si tratta del codice personale di identificazione assegnato a ogni alunno iscritto al servizio e a cui sono associati tutti i suoi dati personali , vale a dire scuola frequentata, tariffa da pagare, eventuale riduzione in base dall’ISEE. «L’obiettivo è quello di semplificare gli adempimenti degli utenti rendendo il servizio più efficiente ed efficace», si legge nella nota a firma del dirigente del III settore Servizi Sociali e Servizi al Cittadino, Raimondo Sorrentino. I genitori dovranno recarsi per la “ricarica” dei pasti presso gli esercenti autorizzati che dovranno rilasciare apposito scontrino. I pasti andranno comprati in contanti presso tre rivendite di tabacchi, indicati come punti vendita autorizzati. Il punto di via Nolana, 497; la rivendita di via Lepanto, 191 e in quella di Piazza XXVIII Marzo presso la stazione della ferrovia dello stato. Il sistema prevede la registrazione giornaliera delle presenze in classe che avverrà on line mediante i tablet utilizzati dagli operatori scolastici entro le 9.30, orario ultimo per annullare i pasti. I buoni pasto cartacei eventualmente posseduti potranno essere convertiti rivolgendosi all’ufficio Pubblica Istruzione del comune di Pompei. Sarà possibile verificare on line presso il portale web genitori sul sito istituzionale dell’ente i pasti consumati, le ricariche effettuate e il credito residuo.


ULTIME NEWS