Agguato ai soldati dei D’Alessandro di Castellammare, torna in carcere il figlio del boss ‘o Ninnillo

Agguato ai soldati dei D’Alessandro di Castellammare, torna in carcere il figlio del boss ‘o Ninnillo

Agguato ai soldati dei D'Alessandro, torna in carcere il figlio del boss

Castellammare. Esplose quattro colpi di pistola contro le giovani leve del clan D’Alessandro e ora dovrà scontare 6 anni e 3 mesi di carcere. Questa la condanna definitiva per Giacomo Di Somma figlio di Raffaele, alias ‘o ninnillo, boss di Santa Caterina attualmente detenuto. 

I carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, agli ordini del maggiore Donato Pontassuglia, nella giornata di ieri hanno eseguito un ordine di esecuzione emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte d’Appello. Giacomo Di Somma, 26 anni, era già destinatario di un divieto di dimora a Castellammare e attualmente viveva al Parco Imperiale a Gragnano.

Nella giornata di ieri però è stato condotto presso il carcere di Poggioreale, dove ora dovrà scontare i 6 anni e 3 mesi incassati in Appello.I fatti risalgono alla tarda serata del 1 maggio 2011. 

+++TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS