Dal carcere al ring, a Roma c’è Aurino: “Sono ancora il più forte di tutti”

Dal carcere al ring, a Roma c’è Aurino: “Sono ancora il più forte di tutti”

Dal carcere a ring, a Roma c'è Aurino: "Sono ancora il più forte di tutti"

Cartellone ricco di appuntamenti interessanti quello della riunione pugilistica di sabato 25 marzo che il promoter romano Davide Buccioni organizzerà nell’impianto dell’Atlantico, nel quartiere capitolino dell’Eur.
Il main event è la sfida tra Vincenzo Bevilacqua e Luciano Abis per il titolo italiano dei superwelter, ma gli occhi di molti saranno puntati sull’ex campione d’Europa dei massimi leggeri Pietro Aurino, che dopo un primo collaudo-lampo del novembre scorso (vittoria per Ko al primo round su Elidon Galba), affronterà il greco residente a Malta Billy Corito. Aurino ha scontato in carcere una pena di 8 anni per concorso esterno in associazione camorristica, e il suo ritorno sul ring è avvenuto dopo uno stop di 9 anni. “Sono ancora il più forte di tutti”, dice ora. Sul quadrato dell’Atlante salirà anche l’ex sfidante al titolo mondiale Michele Di Rocco, pugile di origini gitane che incrocerà i guantoni con Avakyan Mikheil, russo residente in Georgia.
   


ULTIME NEWS