Porto-parcheggio, i privati si fanno avanti con il Comune di Sorrento: progetto della società Acampora

Porto-parcheggio, i privati si fanno avanti con il Comune di Sorrento: progetto della società Acampora

Porto-parcheggio, i privati si fanno avanti con il Comune di Sorrento: progetto della società Acampora

«Se non ci sarà il finanziamento dalla Regione Campania allora vedremo di realizzare il percorso pedonale meccanizzato con soggetti esterni». Un segnale molto evidente, quello lanciato due giorni fa dal sindaco Giuseppe Cuomo, che si sposa con la prima e unica proposta arrivata da privati in Comune. Il piano, depositato già da qualche settimana, è a firma della società Compagnia dei giovani. Il referente è Anna Acampora. Si tratta della società che si occupa della gestione dell’ostello Ulisse di via del Mare e che ha anche altri interessi nel mondo alberghiero, sempre a Sorrento. Il progetto è al vaglio del Comune che, così come è previsto dalla procedura amministrativa, deve fornire un parere entro 90 giorni. Nuovo colpo di scena, quindi, sull’ipotesi di collegare il porto di Marina Piccola al parcheggio comunale Achille Lauro attraverso un sistema di ascensori e tappeti mobili. Progetto datato, noto, dal costo di 15 milioni di euro. E finora mai realizzato. Ora arriva un’altra mattonella nel tourbillon di voci e indiscrezioni che imperversa sul piano.
Si tratta del periodo clou in cui la giunta Cuomo dovrà fare una scelta definitiva senza avere più la possibilità di ripensarci. Sposare il piano dei privati e incamminarsi speditamente verso il project financing? Oppure scegliere di attendere notizie dal governatore Vincenzo De Luca confidando che il portafogli della Regione si apra in tempi brevi? Due quesiti cruciali al vaglio dell’intera maggioranza e su cui non viene esclusa neanche una piccola turbolenza tra le liste civiche. Perché Cuomo, l’ha detto molto chiaramente, non vuole concedere margini di manovra alla Regione Campania che, ad opera completata, intende coinvolgere in prima linea anche Eav. E questa pare proprio la condizione unica fissata da palazzo Santa Lucia per staccare l’assegno da 15 milioni di euro coprendo per intero i costi di realizzazione. I soldi arriveranno – se i fondi dovessero essere concessi – direttamente dal Patto per la Campania firmato da De Luca con l’ex premier Matteo Renzi.
Cuomo attende evoluzioni, può contare su rapporti anche con il Pd regionale. Anche se nella sua maggioranza c’è chi osteggia apertamente lo sbarco dei privati. Tipo Mariano Pontecorvo, anima e corpo della lista Il Ponte che, dopo aver già bocciato pesantemente la cabinovia che vuole costruire la società Welcoming Sorrento sorvolando il Vallone dei Mulini – il sito è di proprietà proprio di Pontecorvo attraverso la società Maccheronificio srl – ha rispolverato il suo ostinato “no” al project financing porto-parcheggio. «Non se ne parla, l’opera deve rimanere integralmente pubblica. E’ una struttura calda» le parole dell’ex assessore ai lavori pubblici che sull’argomento ricorda la linea di pensiero del Partito democratico di Sorrento che, dalla minoranza, da tempo stigmatizza l’esternalizzazione del percorso.


ULTIME NEWS