Ztl a Pompei, arriva la segnaletica. Si prepara il raddoppio del check point

Ztl a Pompei, arriva la segnaletica. Si prepara il raddoppio del check point

Ztl a Pompei

Dopo oltre una settimana dall’avvio della Ztl per i mezzi lunghi, arriva la segnaletica. Dopo una prima fase con cartellonistica improvvisata e una lunga scia di polemiche, a ridosso della rotonda nei pressi di Piazza Falcone e Borsellino sono stati affissi i cartelli con le indicazioni relative al check point e al divieto di transito per i mezzi sprovvisti del pass di accesso. In corrispondenza dell’accesso di viale Mazzini sarà poi installato, appena arriveranno le autorizzazioni ministeriali necessarie, anche il varco elettronico che catturerà le targhe degli autobus in transito e verificherà l’avvenuto pagamento. Attualmente è previsto un unico ufficio operazioni per il ritiro del pass ubicato nell’ex bar Christian. Altra circostanza finita nel mirino nei giorni dell’avvio della zona a traffico limitato. Due le novità in merito al check point. In primo luogo, il procedere delle verifiche avviate dopo il sopralluogo del comando di polizia municipale della scorsa settimana. Come spiegato dalla Publiparking, la società che gestisce il servizio, è stato sottoscritto un contratto di co-working che prevede la messa a disposizione di uno spazio da parte del titolare dell’attività. Una formula nuova su cui in questi giorni sono in corso le verifiche dall’ufficio Suap del Comune di Pompei per accertare eventuali profili di illegittimità. Sempre sotto il profilo dell’ufficio pass è allo studio la possibilità di raddoppiare il check point, in risposta ad alcune criticità evidenziate durante i summit in Municipio. Tra i correttivi in fase di elaborazione in questi giorni, c’è infatti anche l’installazione di un secondo ufficio nei pressi di Porta Marina, oltre all’allargamento della Ztl sul doppio fronte, zona archeologica e area Cartiera.


ULTIME NEWS