Arrestati a Napoli fidanzati rapinatori: minacciavano automobilisti nel traffico

Arrestati a Napoli fidanzati rapinatori: minacciavano automobilisti nel traffico

Arrestati a Napoli fidanzati rapinatori: minacciavano automobilisti nel traffico

Rapinavano automobilisti incolonnati nel traffico mattutino minacciandoli con una pistola semiautomatica. Vincenzo Alfano, 38enne, e Natascia Picardi, 26 anni, fidanzati e gia’ noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati dai carabinieri in esecuzione di una misura di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli. Dalle denunce delle vittime e l’analisi del modus operandi delle rapine commesse nei quartieri di Chiaiano e Piscinola tra novembre e dicembre 2016, i militari dell’Arma sono arrivati a identificare la coppia. L’uomo guidava lo scooter con targa alterata da lettere e cifre adesive, a bordo del quale affiancava gli automobilisti armato e gli intimava in dialetto di consegnare fedi nuziali, monili in oro, orologi e soldi; la donna, seduta dietro, copriva i suoi movimenti allargando le braccia e spostandosi con il busto per nascondere la scena agli occhi degli altri automobilisti. Poi i due si dileguavano velocemente approfittando del traffico. L’analisi delle telecamere di sorveglianza, gli elementi forniti dalle vittime e le perquisizioni nelle abitazioni dei due hanno consentito di ricostruire il quadro indiziario. Sequestrati gli scooter, i bomber griffati e i caschi indossati durante i ‘colpi’. I due devono rispondere di almeno 3 rapine. Il 10 novembre in via dei Ciliegi, in sella a uno scooter bianco, con casco e sciarpa e armati di pistola, hanno rapinato delle fedi guidatore e passeggero di un furgone. Il 6 dicembre in via Marco Rocco di Torre Padula, in sella stavolta a uno scooter scuro ma sempre con volto coperto, hanno affiancato un’auto minacciando la donna alla guida e intimandole di consegnare la fede; poiche’ tardava a consegnarla, il rapinatore ha rotto il finestrino col calcio della pistola e le ha puntato l’arma in faccia. Qualche minuto dopo, visto che il traffico era troppo congestionato per dileguarsi, hanno commesso la terza rapina, in piazzetta Ponte Caracciolo. Il rapinatore ha spaccato il finestrino di una berlina, rapinando il conducente di 250 euro e dell’orologio. 


ULTIME NEWS