Anticipazione dal Ministero, i commissari studiano il piano “salva-Scafati”

Anticipazione dal Ministero, i commissari studiano il piano “salva-Scafati”

Anticipazione dal Ministero, i commissari studiano il piano "salva-Scafati"

Scafati. I conti in rosso rappresentano uno dei problemi principali su cui dovranno intervenire i commissari per salvare il Comune di Scafati. Una soluzione a cui stanno lavorando da settimane il prefetto Gerardina Basilicata, la vice Maria De Angelis e il dirigente Augusto Polito che, sottotraccia, avrebbero delineato anche la possibile strategia da attuare.

Il Testo unico degli enti locali, infatti, prevede misure per garantire la stabilità finanziaria dei Comuni sciolti per infiltrazione camorristica e per i quali sussistono squilibri strutturali di bilancio che potrebbero provocare il dissesto. In tal caso la commissione straordinaria, entro sei mesi dal suo insediamento, può richiedere al Ministero dell’Interno (che delibera di concerto al Ministero dell’economia e delle finanze) un’anticipazione di cassa nel limite massimo di 200 euro per abitante.

+++L’ARTICOLO COMPLETO SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS