Il giallo di Angela Celentano, la cugina in procura: al via l’interrogatorio sul “sogno premonitore”

Il giallo di Angela Celentano, la cugina in procura: al via l’interrogatorio sul “sogno premonitore”

Il giallo di Angela, la cugina in procura: al via l'interrogatorio sul "sogno premonitore"

Vico Equense. Ore 13.51, tira un soffio di vento quando Rosa Celentano varca l’ingresso della Procura di Torre Annunziata. La cugina di Angela Celentano, sparita all’età di 3 anni il 10 agosto 1996 dal monte Faito, dribbla i giornalisti che la aspettano da ore per strapparle una dichiarazione. Passo svelto, nessuna parola, vestito scuro e occhiali neri che nascondono uno sguardo teso.

Ad attendere la trentaquattrenne di Vico Equense c’è Sergio Raimondi, il sostituto procuratore titolare del caso, pronto a chiederle la sua verità. Soprattutto a proposito di quel sogno premonitore che la donna fece la notte prima alla scomparsa di Angela. Rosa all’epoca aveva 13 anni: «Ho sognato che Angela spariva nei boschi». Come avvenne poche ore dopo.


ULTIME NEWS