Indagini sul presunto pestaggio a Salerno, acquisiti filmati. Dall’analisi dei video verita’ sull’accaduto

Indagini sul presunto pestaggio a Salerno, acquisiti filmati. Dall’analisi dei video verita’ sull’accaduto


Sono in corso indagini della polizia per fare luce su un presunto pestaggio avvenuto sul lungomare di Salerno nei pressi della spiaggia di Santa Teresa che ha visto protagoniste due ragazze di 14 e 12 anni, la madre di quest’ultima e circa una ventina di ragazzini. Sara’ l’esame dei filmati dell’impianto di videosorveglianza a fare chiarezza sull’episodio. Da quanto e’ emerso sinora dal lavoro investigativo, svolto dagli agenti della squadra mobile diretti dal vicequestore Tommaso Niglio, e coordinati dal pm Angelo Frattini della procura presso il Tribunale dei minorenni, le due ragazzine sono giunte alle mani, dovendo poi ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale cittadino per aver riportato sul corpo alcune escoriazioni. La prognosi per le due ragazze e’ di 4 e 5 giorni. Le due giovani – la maggiore frequenta il primo anno delle superiori, mentre la dodicenne e’ ancora tra i banchi delle medie – hanno fornito agli investigatori due versioni contrastanti per le quali sono in corso approfondimenti. Pare che alla base del litigio ci sia un amore conteso. Un’ipotesi, comunque, da verificare come pure si dovra’ fare chiarezza sul coinvolgimento della mamma della dodicenne e di una ventina di ragazzini che potrebbero essere stati coinvolti nel presunto pestaggio. Cio’ potrebbe far pensare ad un episodio di bullismo. La dodicenne sarebbe gia’ stata presa di mira a scuola. Ma al momento non ci sarebbero elementi nelle mani degli investigatori che hanno gia’ provveduto ad ascoltare gli insegnanti della scuola media salernitana frequentata dalla ragazzina, e che hanno escluso episodi di bullismo. madre e figlia sono state ascoltate oggi negli uffici della polizia e agli investigatori hanno confermato quanto dichiarato in un primo momento, cioe’ di essere state sabato sera aggredite anche da un gruppo di ragazzini. La quattordicenne, dal canto suo, ha dichiarato di essere stata affrontata e picchiata da mamma e figlia. Al momento non risultano indagati. Le indagini proseguono a tutto campo non tralasciando nemmeno i social dove sono apparsi commenti degli amici di una delle due ragazze.


ULTIME NEWS