Dal Sudamerica a Scafati: le “tratte” della cocaina

Dal Sudamerica a Scafati: le “tratte” della cocaina

Dal Sudamerica a Scafati: le "tratte" della cocaina

Scafati. Dal Sudamerica alla Campania, facendo scalo in Olanda, per “rifocillare” il mercato della droga con cocaina purissima, pronta ad essere tagliata fino a quattro volte. Gli inquirenti non hanno dubbi: i 14 chili di sostanza stupefacente (lo spaccio al dettaglio avrebbe fruttato un giro d’affari di 4 milioni di euro) sequestrata dai finanzieri della Compagnia di Scafati e che hanno portato all’arresto dei pompeiani Rodolfo Ricordo, 45enne di via Fontanelle, e Cosimo Apuzzo, 50enne di Ponte Persica, arrivano direttamente dal cuore del narcotraffico internazionale. Colombia o Messico, nazioni leader mondiali della produzione di coca d’altissima qualità che sempre più spesso riesce a raggiungere l’Europa grazie alla “collaborazione” fra i cartelli e i clan locali. 

L’ARTICOLO COMPLETO SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS+++


ULTIME NEWS