Scacco ai furbetti delle multe stradali, cartelle Equitalia in arrivo a Piano di Sorrento

Scacco ai furbetti delle multe stradali, cartelle Equitalia in arrivo a Piano di Sorrento

Scacco ai furbetti delle multe stradali, cartelle Equitalia in arrivo a Piano di Sorrento

Un vero e proprio buco: 300mila euro di multe stradali mai pagate. E che adesso vedono il Comune di Piano di Sorrento andareall’attacco. Via libera per l’incarico di riscossione coattiva ad Equitalia. Nel giro dei prossimi giorni centauri e automobilisti indisciplinati e furbetti si vedranno notificare a casa cartelle salatissime. Una Pasqua dunque tutt’altro che di gioia.

Mentre si chiude il periodo venatorio, si apre la caccia agli evasori dei verbali. Una somma ingente, quella dei 300mila euro che l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Iaccarino ha affidato ad Equitalia.
I contravventori non hanno provveduto a pagare entro i tempi stabiliti dalla legge e considerata la cifra molto elevata l’amministrazione non ha lasciato cadere nel vuoto il procedimento. Una scelta logica, non farlo sarebbe stato folle. Oltre a un caso suscettibile di ipotesi di ripercussioni erariali.
L’ammontare complessivo consentirà alla polizia municipale di far fronte al lievitare delle spese in vista della bella stagione.
Con l’arrivo dell’estate sarà implementata la squadra a disposizione del comandante Marco Porreca, ma per far ciò occorreranno fondi.
Si punta alla metà dei soldi metti a bilancio dall’ufficio ragioneria del Comune. Secondo la legge al potenziamento del corpo di polizia municipale spetterà il 50 per cento della somma che Equitalia riuscirà a riscuotere.
Il ragioniere capo dell’ente di piazza Cota Vincenzo Limauro potrà mettere a bilancio l’interezza dei 300mila euro che l’amministrazione ha provveduto a passare in riscossione coattiva.
Non si tratta di sanzioni lontane nel tempo, complessivamente i ruoli aperti da Equitalia sono riferiti solo ai primi sei mesi del 2015.
Da piazza Cota sono già partiti tutti i riscontri richiesti dall’ente nazionale per la riscossione dei crediti.
Insomma, chi ha dimenticato o ha contestato i verbali comminati dagli agenti di Polizia Municipale, a breve, potrebbe trovarsi costretto a rivedere i propri piani e saldare il proprio conto con la legge.
In pillole, una bella mannaia che colpirà chi ha voluto fare il furbetto.
Sarà una tabula rasa per rimpolpare le casse comunali e preventivare la contrattualizzazione degli stagionali.
Una parte dei 300mila euro servirà non solo per garantire nuovi stagionali, ma anche per porre in essere tutte le misure necessarie alla sicurezza stradale dalla segnaletica orizzontale a quella verticale.
Le temperature si preannunciano bollenti nonostante si sia solo agli albori di primavera.


ULTIME NEWS