Pompei. Baciò una dipendente sul lavoro, chiesti 7 anni di reclusione

Pompei. Baciò una dipendente sul lavoro, chiesti 7 anni di reclusione

Baciò una dipendente sul lavoro, chiesti 7 anni di reclusione

«Baciò una dipendente, va condannato a sette anni di reclusione». E’ pesantissima la richiesta che il pm Barbara Aprea della Procura della Repubblica di Torre Annunziata nei confronti di M.D. 50enne di Pompei accusato di avere abusato sessualmente di una ragazza che aveva trovato lavoro nel bar/ristorante intestato al figlio dell’imputato. Eh sì, perché quel bacio strappato contro la volontà della ragazza per il codice penale si configura come un abuso sessuale, per di più aggravato dal rapporto di impiego che vede la vittima in uno stato di soggezione rispetto all’uomo che avrebbe approfittato della situazione. Per quel bacio M.D. è a processo davanti ai giudici della prima sezione penale di Tribunale di Torre Annunziata (presidente Francesco Todisco, a latere Riccardo Sena ed Emanuela Cozzitorto).


ULTIME NEWS