Mare, penisola sorrentina promossa al primo esame dell’Arpac: «Acque eccellenti». Crollano i valori dei batteri

Mare, penisola sorrentina promossa al primo esame dell’Arpac: «Acque eccellenti». Crollano i valori dei batteri

Mare, penisola sorrentina promossa al primo esame dell'Arpac: «Acque eccellenti». Crollano i valori dei batteri

Tutto azzurro. Ed eccellente. Con i valori di batteri fecali ed escherichia coli praticamente crollati. Il mare della penisola sorrentina viene promosso a pieni voti dall’Arpac. Gli esami di laboratorio sui campioni di acqua prelevati lunedì scorso sono stati pubblicati questo pomeriggio e rappresentano un segnale positivo per l’estate che verrà. Da Sorrento a Vico Equense, da Massa Lubrense a Sant’Agnello, da Piano di Sorrento a Meta: nessun problema. Le uniche aree off-limits, individuate con il colore nero, sono quelle portuali in cui vige il divieto di balneazione permanente.

Si tratta di uno spiraglio importante dovuto evidentemente sia all’attività di contrasto agli scarichi illeciti nel golfo sia all’assenza di temporali che, di solito, rappresentano la causa principale dell’arrivo in acqua della fanghiglia proveniente dai rivoli e dai valloni. Sia chiaro: la situazione non è ancora delle migliori e, a detta dei Comuni e della Regione, soltanto con l’attivazione del depuratore consortile di Punta Gradelle a Vico Equense – prevista per giugno così come annunciato di recente dal governatore Vincenzo De Luca – le condizioni potranno ancora migliorare.

In media, lungo tutta la fascia costiera, batteri fecali ed escherichia coli sono stati rilevati in misura di 10 rispetto al massimo consentito di 200 e 500 su ogni 100 millilitri di acqua.


ULTIME NEWS