Gioielliere di Sorrento assalito in casa, ladro torna libero dopo l’arresto: sentenza rinviata

Gioielliere di Sorrento assalito in casa, ladro torna libero dopo l’arresto: sentenza rinviata

Ladro arrestato già libero

Conosceva bene dove la vittima viveva. E sperava che in casa avesse qualcosa di prezioso da portare via. Così non ha avuto paura ad entrare in azione per ripulire l’appartamento in pieno giorno. Ma quando ha scavalcato un cancello irrompendo nel giardino che dà sull’abitazione è stato visto dal proprietario, Salvatore Cappiello, un gioielliere di Sorrento di via Fuorimura, che ha dato l’allarme e fatto arrestare il malvivente. Protagonista del raid, fortunatamente sventato, è Nazar Kinash, 22 anni, un ragazzo ucraino da qualche tempo arrivato ad Agerola, piccolo paese dei vicini Monti Lattari. Il bandito aveva con sé un kit di prim’ordine: pistola semiautomatica a salve con tre colpi in canna, passamontagna in lana, guanti di lattice, manette, coltello a serramanico e 50 cartucce per l’arma. Tutto sequestrato. Il ladro è stato arrestato ed è già comparso dinanzi ai giudici del Tribunale di Torre Annunziata per il processo per direttissima. Ha chiesto e ottenuto i termini a difesa e il giudizio riprenderà tra qualche settimana. Il ventiduenne è stato rimesso in libertà.

++DOMANI SU METROPOLIS I DETTAGLI++


ULTIME NEWS