Camorra: pizzo ai cantieri edili, due arresti nel Napoletano 

Camorra: pizzo ai cantieri edili, due arresti nel Napoletano 


Avrebbero chiesto 500 euro al responsabile di un cantiere edile “per mettersi a posto con i compagni di Afragola”. Con questa accusa sono stati arrestati dai carabinieri Carmine Bello, di 40 anni, e Santo Tessitore, di 23. I due devono rispondere di estorsione aggravata dal metodo mafioso e dalla finalita’ di agevolare il clan Moccia, operante proprio ad Afragola. Secondo quanto emerso dalle indagini condotte dai carabinieri di Castello di Cisterna, nel 2013 Bello si sarebbe presentato presso un cantiere di Afragola chiedendo 500 euro. Agli inizi del 2014 Bello e Tessitore si sarebbero presentati in un altro cantiere chiedendo sempre 500 euro “per mettersi a posto con i compagni di Afragola”.


ULTIME NEWS