Rivolta anti-Stato a Torre Annunziata: torna l’incubo a Fortapàsc

Rivolta anti-Stato a Torre Annunziata: torna l’incubo a Fortapàsc

Rivolta anti-Stato a Torre: torna l'incubo a Fortapàsc

Torre Annunziata. La rivolta anti-Stato nel rione Penniniello ha riacceso i riflettori sulla sicurezza a Torre Annunziata. I rampolli delle cosche si sono ribellati ai controlli della polizia. Il figlio del boss Raffaele Gallo e il suo amico Vincenzo Somma non si sono fermati all’alt dei poliziotti, li hanno insultati, hanno  opposto resistenza fino a spintonarli supportati da una folla di donne del rione che li hanno aiutato. 

Un episodio grave, come è stato definito dai vertici delle forze dell’ordine locali, soprattutto perchè nonostante l’intervento di altre pattuglie, i poliziotti hanno dovuto sparare un colpo di arma da fuoco in aria pur di intimorire e fermare la folla. Un bilancio negativo e preoccupante che ha visto due agenti del commissariato di Torre Annunziata finire in ospedale con lesioni e traumi, per una prognosi di cinque giorni. 

+++ leggi l’articolo completo OGGI  in edicola su Metropolis quotidiano +++


ULTIME NEWS