Aspettano un bus che non c’è per la gita, 40 studenti di Terzigno lasciati in strada

Aspettano un bus che non c’è per la gita, 40 studenti di Terzigno lasciati in strada

Aspettano un bus che non c'è per la gita, 40 studenti di Terzigno lasciati in strada

Hanno atteso per diverse ore il pullman che avrebbe dovuto portarli a Roma. Studenti, accompagnati dai genitori, e insegnanti della scuola Giusti hanno aspettato invano l’arrivo del bus che li avrebbe dovuti condurre a Roma. Alla manifestazione contro il bullismo, un tema che tra i banchi della scuola media di Terzigno è stato affrontato diverse volte in questi mesi, avrebbero dovuto sfilare due classi di prima media dell’istituto scolastico vesuviano. E invece nulla, a Roma la delegazione terzignese non c’è. All’esterno della scuola ci sono 40 ragazzi, sono da poco passate le 5 del mattino e il sole non è ancora sorto. Fa freddo. Non si vede nessuno. Né il pullman che li dovrebbe portare a Roma, né gli organizzatori – dei privati che avrebbero preso accordi con l’istituto – e né i dirigenti. Insomma abbandonati in strada con le mamme al loro fianco. Hanno atteso almeno due ore – quelli meno temerari hanno fatto ritorno a casa molto prima – fino a quando una telefonata non li ha avvertiti.
«Tornate a casa, perché il pullman non arriverà. Gita annullata». Da lì un mare di polemiche con le mamme infuriate che hanno messo nel mirino Comune e scuola. Anche se a organizzare la gita pare sia stato un privato.


ULTIME NEWS