Il legale di Schettino ricorre alla Corte di Strasburgo: «L’Italia l’ha crocifisso, violati i diritti di imputato»

Il legale di Schettino ricorre alla Corte di Strasburgo: «L’Italia l’ha crocifisso, violati i diritti di imputato»

Schettino ricorre alla Corte di Strasburgo

“Aspettiamo le motivazioni della sentenza della Cassazione ma sono una persona che non si da per vinta e ritengo che nel processo a Schettino ci siano state una serie di violazioni dei diritti di difesa dell’imputato e faremo ricorso alla Corte di Strasburgo”. Lo ha detto l’avvocato Saverio Senese che ha difeso Schettino in Cassazione insieme a Donato Laino. “Schettino riconosce di essere il responsabile ma non colpevole perché sulla Concordia c’era un team di comando, lui non era solo e la nave presentava molte deficienze” ha aggiunto Senese.

“Gli italiani hanno sempre bisogno di crocifiggere qualcuno”, ha detto ancora Senese che si era augurato “un verdetto senza il sapore della vendetta”.


ULTIME NEWS