Accoltella compagno in classe: voleva provare il coltellino

Accoltella compagno in classe: voleva provare il coltellino


Si era gia’ comportato da bullo, in passato ma mai era arrivato ad estrarre un coltello il tredicenne che ieri, nella scuola media ‘Augusto Consoli’ del quartiere Fuorigrotta di Napoli, ha lievemente ferito un compagno di scuola. Il gesto, secondo quanto accertato dagli investigatori del commissariato San Paolo, non sarebbe stato innescato da una lite. Agli investigatori, che l’hanno ascoltato, ha riferito che era sua intenzione provare se il coltellino (6-7 centimetri di lunghezza) era in grado di tagliare. L’arma, tra l’altro, che il giovane riferisce di avere trovato, l’aveva prima provata su di se. Comunque, il quattordicenne ferito, gia’ in altre occasioni era stato oggetto delle sue ‘attenzioni’. Il dirigente del commissariato, dopo avere ascoltato le sue dichiarazioni, in accordo con la Procura dei Minori, ha chiesto l’intervento degli assistenti sociali. A denunciare l’accaduto sono stati i genitori del quattordicenne. Il tredicenne vive sul litorale domitio e la madre, che da sola sta portando avanti la famiglia lavorando duramente, e’ impiegata in una ditta che ha sede a Fuorigrotta. Per questo motivo, negli anni scorsi, ha deciso di iscrivere suo figlio in quel quartiere, per meglio gestire i suoi gravosi impegni.


ULTIME NEWS