La gaffe del Comune di Ottaviano, dimenticato Falcone. L’ira di Nocerino

La gaffe del Comune di Ottaviano, dimenticato Falcone. L’ira di Nocerino

La gaffe del Comune di Ottaviano, dimenticato Falcone. L'ira di Nocerino

“Trovo particolarmente grave ed inaudito che nella giornata in cui ricorre il 25° anniversario della morte del giudice Falcone, di sua moglie e della sua scorta, l’assessorato alla Cultura e l’amministrazione comunale di Ottaviano non si siano fatti promotori dell’organizzazione di eventi o celebrazioni legate a questa tragica giornata”.

Sono le parole di Andrea Nocerino, leader dell’opposizione e presidente della VII commissione Controllo e Garanzia, che stigmatizza l’assenza di iniziative di commemorazione di una giornata entrata, a tutti gli effetti, parte integrante della memoria collettiva degli italiani.

“Il 23 maggio in tutta Italia vengono organizzate manifestazioni in ricordo di tale evento, più comunemente note come “giornate della legalità”- dichiara Andrea Nocerino che aggiunge: “Manifestazioni che promuovono e favoriscono una consapevole adesione alle problematiche e alla riflessione sulla legalità e sulla lotta al fenomeno mafioso”.

Una missiva, inviata all’assessore alla Cultura Marilina Perna, nella quale si chiede per quale motivo “nella città di Ottaviano non sia stata organizzata alcuna manifestazione, né risulta siano state coinvolte le scuole in percorsi mirati alla celebrazione di questa particolare giornata” scrive Andrea Nocerino.

“Un momento di riflessione dal duplice interesse anche alla luce del recente attentato in Gran Bretagna che ha visto morire, per colpa di uno stragismo senza scrupoli, anche decine di giovani: fermarsi con gli studenti, parlare del fenomeno della violenza delle cosche sarebbe stato un dovere morale e civile della nostra classe politica”.  

 


ULTIME NEWS