Rete fognaria e Tav, faccia a faccia tra il Comune di Striano e De Luca

Rete fognaria e Tav, faccia a faccia tra il Comune di Striano e De Luca

Rete fognaria e Tav, faccia a faccia tra il Comune di Striano e De Luca

Si è tenuto nei giorni scorsi un incontro negli uffici di Palazzo Santa Lucia a Napoli tra il primo cittadino di Striano e il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca. Alla base dell’incontro la questione relativa alla costruzione di una stazione per l’alta velocità che dovrà sorgere proprio a Striano e l’annosa vicenda della rete fognaria che vede coinvolti numerosi comuni del basso vesuviano. Ad accompagnare il sindaco Rendina c’erano l’assessore Maccarone e l’architetto Crisci, responsabile urbanistica e ambiente del Comune di Striano. Dopo un faccia a faccia con il governatore De Luca e con il presidente della commissione trasporti della Regione, Luca Cascone, l’ex sindaco di Salerno ha ribadito la propria volontà di investire su Striano. Nel corso del summit sono state confermate tutte le intenzioni della regione a investire sul territorio del basso vesuviano, confermando anche l’importo dei finanziamenti già annunciati in passato. «Rendina non mi molla di un centimetro – ha detto De Luca – non posso che confermare tutto quello che è stato promesso in passato. Dalla stazione Tav Vesuvio Est alla risoluzione del problema fogne in quell’area».


ULTIME NEWS