Boscoreale, braccio di ferro tra Comune e Vigili Urbani: il caso finisce in prefettura

Boscoreale, braccio di ferro tra Comune e Vigili Urbani: il caso finisce in prefettura

Boscoreale, braccio di ferro tra Comune e Vigili Urbani

Continua il braccio di ferro tra Comune e Vigili Urbani. Ma nel frattempo interviene la Prefettura di Napoli che medierà per trovare la concertazione tra le parti. Un primo incontro per tentare di risolvere la controversia era previsto ieri mattina ma la segretaria generale Maria Grazia Fontana ha chiesto un rinvio a mercoledì scorsi per alcuni impegni improrogabili per conto dell’ente. Tutto rinviato a mercoledì ma per i caschi bianchi di Boscoreale cambia poco. Resta infatti lo stato di agitazione in attesa della risoluzione della problematica.

I sindacati sottolineano ancora una volta una serie di mancanze che impediscono il normale svolgimento delle attività di polizia municipale. A cominciare dalla «mancanza delle divise fino alle auto che si ritrovano senza carburante rendendo l’attività dei vigili urbani limitata». 

Gli agenti della polizia municipale lamentano poi il fatto che «da anni non si sottoscrivono i contratti integrativi né si definiscono i contratti di parte economica e rare volte si liquidano le somme dovute ai dipendenti aventi diritto, mentre arbitrariamente se ne corrispondono a pochi altri risorse per prestazioni non individuate».

+++ CONTINUA  A LEGGERE SU METROPOLIS QUOTIDIANO +++ 


ULTIME NEWS