Camorra: sfuggito al blitz, arrestato nel salernitano

Camorra: sfuggito al blitz, arrestato nel salernitano


Si era reso irreperibile lo scorso 24 marzo in occasione del blitz eseguito dai Carabinieri del Comando provinciale di Salerno che, in quell’occasione, arrestarono 32 persone nell’ambito di un’indagine sul gruppo criminale attivo nei comuni della Valle dell’Irno. Ieri gli stessi Carabinieri, con il supporto aereo del 7° Nucleo Elicotteri di Pontecagnano Faiano, hanno arrestato Luigi Coppola, 58 anni, destinatario dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Salerno su richiesta della locale Dda poiché indagato per associazione di tipo mafioso, detenzione e porto illegale di armi e munizioni e una molteplicità di reati-fine con l’aggravante del metodo mafioso. I Carabinieri hanno arrestato anche C.D., 55 anni, e D.F.A., 52 anni, marito e moglie, incensurati, in flagranza poiché ritenuti responsabili di favoreggiamento personale. Coppola è stato localizzato dai militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Salerno nell’abitazione dei coniugi, che svolgono attività di pastorizia in una località di campagna della frazione Sant’Angelo, a Mercato San Severino. All’alba di ieri è scattato il blitz con decine di Carabinieri supportati da un elicottero dell’Arma: Coppola ha anche tentato di fuggire attraverso una botola che conduceva a un sentiero, venendo però subito bloccato dai militari che avevano cinturato tutta la zona.


ULTIME NEWS