Troppe consegne di cocaina prima di Belgio-Italia a Euro 2016, il pusher di Castellammare si lamentò: «Stasera non mi fate vedere neanche la partita»

Troppe consegne di cocaina prima di Belgio-Italia a Euro 2016, il pusher di Castellammare si lamentò: «Stasera non mi fate vedere neanche la partita»

Troppe consegne di cocaina prima di Belgio-Italia a Euro 2016, il pusher di Castellammare si lamentò: «Stasera non mi fate vedere neanche la partita»

Castellammare di Stabia. Cominciava di mattina presto «ma dopo mezzanotte, non mi dovete chiamare più», così si lamentava con i clienti Carmine De Simone, il 46enne del centro antico di Castellammare di Stabia, che secondo l’accusa della Procura gestiva «un giro imponente di spaccio di sostanze stupefacenti».

Un traffico che partiva dalla città stabiese e raggiungeva anche Vico Equense e Santa Maria la Carità. Il suo ruolo- secondo quanto accertato dalle indagini dei carabinieri nell’ambito dell’operazione “Antiche Terme” -era quello di effettuare le consegne di cocaina. E nella sera di Belgio-Italia, debutto degli azzurri a Euro 2016, ne fece oltre 100.

+++ leggi articolo completo OGGI su Metropolis quotidiano +++


ULTIME NEWS