Criminalità: blitz “Antiche Terme”, i retroscena sul business della droga

Criminalità: blitz “Antiche Terme”, i retroscena sul business della droga


 «Non vi fermate! Statemi a sentire a me, non vi fermate». L’invito di Massimiliano Valanzano, uno degli arrestati nell’operazione Antiche Terme, ai suoi familiari era chiaro: lo spaccio di droga non doveva finire con il suo arresto.

D’altronde- secondo le indagini condotte dai carabinieri di Castellammare di Stabia, nell’ambito dell’operazione Antiche Terme che ha portato all’arresto di 4 persone e al divieto di dimora in Campania per altri 5 -il 40enne pregiudicato stabiese era riuscito a mettere su una grossa piazza di spaccio all’Acqua della Madonna.

Così, quando il 4 luglio 2016 venne arrestato dai carabinieri, chiese al fratello Antonio (a sua volta indagato) di raggiungerlo in carcere «ti devo parlare». 

+++ leggi l’articolo completo OGGI su Metropolis quotidiano +++


ULTIME NEWS