Rinnovo Donnarumma-Milan: Montella a casa dei genitori di Gigio per mediare – LE FOTO

Rinnovo Donnarumma-Milan: Montella a casa dei genitori di Gigio per mediare – LE FOTO

Montella media a casa Donnarumma per il rinnovo di Gigio

Vincenzo Montella si traveste da mediatore e prova a convincere Donnarumma a restare al Milan. Lo fa con un blitz nel cuore della Castellammare di Stabia di Gigio, dopo un piatto di linguine ai frutti di mare e una raffica di selfie con i tifosi rossoneri. Il volto dell’allenatore è sereno, i sorrisi non mancano. Proprio come durante l’incontro blindato nella villetta dei Donnarumma, in via Casone, nella vicina Pompei. Il vertice con i genitori del portiere – svelato da Metropolis quotidiano in edicola oggi – dura quasi un’ora e mezza. Al termine nessuno ne parla. Ma l’impressione è positiva: già entro fine mese può arrivare l’accordo con il club di via Aldo Rossi. E a dispetto delle “bugie” che lo stesso Montella, prima della visita ai Donnarumma, racconta ai giornalisti che lo intercettano sul lungomare: «Sono in vacanza».

Il blitz

L’Aeroplanino arriva a Castellammare di Stabia di buon’ora. E’ in viaggio con la famiglia quando telefona al ristorante Mammamia per prenotare: «Ci vediamo dopo le 13». Montella è puntuale e prende posto sul terrazzino del locale, in piena villa comunale. La famiglia Cioffi lo accoglie come un re, ma il menù è leggero. Pesce, linguine ai frutti di mare, acqua e vino bianco. La voce che il tecnico del Milan è a Castellammare di Stabia fa il giro del web. Piombano curiosi, tifosi e giornalisti. Montella fa lo gnorri. «E’ qui per Donnarumma?». La risposta è un dribbling da attaccante puro: «No, non parlo di calcio. Sono in vacanza. Mi godo la bellezza di questa terra. Sono campano e mi sto rilassando con la famiglia». Impossibile strappargli una dichiarazione su Donnarumma o sul nuovo Milan: «Non è l’occasione». Ma lo sguardo fa trapelare convinzione: «Come sto? Sereno». I saluti si sprecano. Poi una gag con i titolari del locale per salutare in diretta Fb il proprietario del ristorante Il Kaimano di Milano, Gerry Cioffi, fratello del patron di Mammamia. «E chi viene più a mangiare da te! Qui sto benissimo, vicino al mare» ride di gusto Montella. Coppola bianca, camicia di lino, pantalone chiaro e occhiali da sole. Alle 15 il pranzo termina, Montella e famiglia fanno una passeggiata. Fino a quando non scocca l’ora x: le 16. La compagna del tecnico rossonero si ferma in una boutique mentre l’allenatore si mette alla guida della sua Audi. Direzione: casa Donnarumma.

L’incontro

Montella arriva a Pompei alle 16.15. Ad attenderlo all’ingresso di casa Donnarumma c’è papà Alfonso che apre il cancello e lo fa parcheggiare all’interno. Montella gusta un caffè, preparato da Marinella, la madre di Gigio. Poi comincia a parlare con i genitori. Al centro della discussione, ovviamente, c’è la questione del rinnovo. L’allenatore prova a capire cosa sia successo e ne discute con la famiglia. Tutti conoscono la volontà di Gigio: rinnovare con il Milan. Montella, ma forse non ce ne sarebbe proprio bisogno, conferma alla famiglia che il portierone è al centro del suo progetto e che lo vorrebbe ancora tra i pali rossoneri. Papà Alfonso lo sa bene e conferma al tecnico che Gigio, tifoso del Milan da sempre, non si è mai immaginato lontano da San Siro. Neanche in questi giorni di veleni. Anche se l’accordo sarà siglato soltanto al suo rientro dagli Europei con l’Under 21. Alle 17.30, poco prima che cominci la sfida tra gli azzurrini e la Repubblica Ceca, Montella lascia casa Donnarumma. L’Italia perde 3-1, ma Gigio incassa uno striscione che è anche un messaggio: «Se hai il Milan nel cuore, cambia procuratore». 

La volontà di Gigio

Gigio, ormai, l’ha detto a tutti: vuole «restare al Milan». Proprio come spera Montella. Dopo la rottura, le parti sono più vicine. Il “ritorno” in rossonero sembra convincere anche la famiglia, che in realtà ha avuto più tentennamenti di Gigio sulla questione rinnovo. Papà e mamma Donnarumma sono stati ospiti di Raiola, a Montecarlo, qualche settimana fa. Il procuratore aveva organizzato due cene, prima con i dirigenti del Real Madrid, poi con quelli del Paris Saint Germain. Entrambi i club avevano messo sul tavolo proposte importanti, che hanno fatto barcollare la famiglia. Non Gigio. Lui vuole il rinnovo, restare al Milan. E ha già fatto sapere che all’incontro che si terrà al ritorno dall’Europeo metterà tutto in chiaro.


ULTIME NEWS