Torre del Greco, l’infornata elettorale del sindaco-sceriffo: 30 posti in Comune

Torre del Greco, l’infornata elettorale del sindaco-sceriffo: 30 posti in Comune

Torre del Greco, l'infornata elettorale del sindaco-sceriffo: 30 posti in Comune

Torre del Greco. Otto tecnici, due psicologi, sei coordinatori di vigilanza e 13 agenti di polizia municipale. In tutto ventinove posti a tempo indeterminato – i contratti, al momento, sono previsti al 33% – in Municipio. E’ l’infornata elettorale promossa dal sindaco Ciro Borriello in vista della prossima corsa alle urne, un appuntamento cruciale per provare a realizzare il sogno di tornare a Roma con i “gradi” da parlamentare.

L’organico del Comune è destinato a un drastico ridimensionamento, a causa della serie di pensionamenti in programma fino al 2018. Di qui, la necessità di correre ai ripari per rinforzare una serie di settori destinati – giocoforza – a finire in affanno. «E perché non unire l’utile al dilettevole?», l’idea balenata al leader locale del centrodestra già a caccia di consensi in vista del voto.

Così, a due anni dall’approvazione del bando, l’amministrazione comunale guidata dal chirurgo plastico con la passione per la politica ha accelerato le pratiche relative a tre concorsi pubblici per procedere all’assunzione di tecnici, psicologi e vigili urbani: una corsa al sogno del posto fisso destinata a scatenare una vera e propria bagarre all’ombra del Vesuvio.

+++ leggi l’articolo completo OGGI in edicola su Metropolis Quotidiano +++


ULTIME NEWS