Il ras Antonio Fontana massacrato ad Agerola, 60enne di Castellammare freddato fuori a una pizzeria

Il ras Antonio Fontana massacrato ad Agerola, 60enne di Castellammare freddato fuori a una pizzeria

Killer in azione ad Agerola, freddato un 60enne di Castellammare

Castellammare. Agguato ad Agerola all’esterno della pizzeria «Ai Galli» della zona di Paipo, nei pressi dell’uscita del tunnel. Ucciso Antonio Fontana, detto «’o Fasano», sessant’anni di Castellammare di Stabia, ras della criminalità organizzata locale. Stando a ciò che si è appreso la vittima stava raggiungendo la pizzeria con la moglie: all’ingresso del locale, appena uscito dalla vettura, è stato freddato dai sicari che si sono poi dileguati per le stradine del piccolo centro dei Monti Lattari.

I killer – stando a quanto si è appreso – sono scesi da un’utilitaria e hanno freddato Fontana esplodendo almeno otto colpi di pistola. Il sessantenne è crollato al suolo in una pozza di sangue. Alcuni clienti della pizzeria hanno tentato di prestare i primi soccorsi a Fontana. Sul posto si sono precipitati personale del 118 e carabinieri. Fontana è stato trasportato in ambulanza ma è spirato durante il disperato viaggio verso l’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia.

Fontana, anni fa, aveva anche collaborato con la giustizia. Era un esponente di spicco della camorra stabiese.

Sotto choc l’intera comunità di Agerola, una realtà fuori dalle logiche della criminalità organizzata.  

++SEGUONO AGGIORNAMENTI++


ULTIME NEWS