Funerali a Torre Annunziata, vertice in Prefettura. Il sindaco: «Tempi non brevi per le autopsie»

Funerali a Torre Annunziata, vertice in Prefettura. Il sindaco: «Tempi non brevi per le autopsie»

Vertice in Prefettura per organizzare i funerali

Un incontro si terra’ in Prefettura a Napoli per parlare degli aspetti legati all’ordine pubblico, in particolare in vista dei funerali delle otto vittime del crollo di via Rampa Nunziante. Al vertice, in programma stasera, partecipera’ anche il sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione. ”Per ora – afferma – non e’ stata fissata la data per lo svolgimento delle esequie, anche perche’ dalla Procura ci hanno fatto sapere che le procedure per l’effettuazione degli esami autoptici non saranno brevi e richiederanno ancora alcuni giorni”. Il primo cittadino parla anche di una possibile fiaccolata organizzata da una serie di associazioni e alla quale potrebbero prendere parte anche volti noti dello sport oplontino, come la campionessa di pugilato Irma Testa e l’arbitro di serie A Marco Guida: ”Ho un incontro in serata con le associazioni che intendono promuovere l’iniziativa, ma ancora non si sa ne’ il tenore, ne’ il percorso, ne’ il giorno preciso in cui dovrebbe tenersi la manifestazione”.

La Procura di Torre Annunziata intanto intende muoversi con cautela nell’ambito della delicata indagine per risalire alla verita’. Per questo motivo anche oggi il lavoro si e’ concentrato sui diversi filoni investigativi aperti in questi giorni, le cui deleghe di indagini sono state affidate ai carabinieri e alla polizia nell’ambito del fascicolo aperto con le accuse di disastro colposo e omicidio plurimo colposo. Un lavoro che gli inquirenti intendono portare avanti con prudenza, come si apprende dal palazzo di giustizia oplontino. Anche per questo, nemmeno oggi sono stati affidati gli incarichi agli esperti chiamati a sovrintendere sia alle autopsie sui cadaveri delle otto persone decedute, sia per l’effettuazione dei sopralluoghi nel cratere creato dal cedimento strutturale e nella parte della palazzina lato mare rimasta ancora in piedi.


ULTIME NEWS