Gragnano, processo scuolabus: tutti assolti. Patriarca: «Fine di un incubo»

Gragnano, processo scuolabus: tutti assolti. Patriarca: «Fine di un incubo»

Processo scuolabus, tutti assolti

Processo scuolabus a Gragnano: tutti assolti con formula piena perché il fatto non sussiste. “E’ la fine di un incubo”, commenta a caldo l’ex sindaco Annarita Patriarca per la quale il pm Rosa Annunziata aveva chiesto tre anni e mezzo per indebita induzione a dare o promettere utilità perché, secondo la ricostruzione dell’accusa, avrebbe indicato alla ditta “School Bus Service” chi assumere e non assumere nel trasporto scolastico nel 2009. Ma durante il dibattimento il quadro accusatorio si è dissolto come neve al sole. Assolti anche l’avvocato Liborio Di Nola ex consigliere comunale e uomo di punta di quella maggioranza, il funzionario Eugenio Piscino all’epoca dei fatti ragioniere capo del Comune di Gragnano, i dipendenti comunali Angelo Delle Donne e Vincenzo Inserra e l’imprenditore Lorenzo Angelino che successivamente subentrò nell’appalto. La corte ha trasmesso gli atti in Procura per il dipendente comunale Antonino Vitiello, per le dichiarazioni rese nella qualità di testimone nell’udienza del primo febbraio 2016. Le motivazioni della sentenza saranno depositate tra novanta giorni. 


ULTIME NEWS