Funivie e ascensori: 100 milioni per penisola sorrentina e costiera amalfitana. Firmata intesa sindaci-De Luca

Funivie e ascensori: 100 milioni per penisola sorrentina e costiera amalfitana. Firmata intesa sindaci-De Luca

Funivie e ascensori: 100 milioni per penisola sorrentina e costiera amalfitana. Firmata intesa sindaci-De Luca

Dalle promesse ai fatti. Firmato il Patto per le costiere. Arrivano 100 milioni di euro per i Comuni della penisola sorrentina e della costiera amalfitana. Obiettivo: effettuare interventi di mobilità sostenibile. Ovvero ascensori, funivie, bretelle e gallerie. I fondi sono stati resi disponibili attraverso il Patto Sud, Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014/2020, stipulato mesi fa tra il governatore Vincenzo De Luca e l’ex premier Matteo Renzi.
Presenti alla cerimonia, oltre a De Luca, anche il presidente della Commissione regionale Urbanistica, Lavori Pubblici e Trasporti, Luca Cascone, e i sindaci di Agerola, Amalfi, Furore, Maiori, Massa Lubrense, Minori, Piano di Sorrento, Positano, Praiano, Ravello, Sorrento, Vico Equense e Vietri sul Mare. Il protocollo di stamane è sancito tra i Comuni, Regione Campania e Acamir, l’agenzia per la mobilità campana.
I progetti subito finanziati sono sei. A Sorrento previsto il collegamento tra porto e parcheggio Lauro (costo totale 16 milioni, fondi concessi per 8 milioni, il resto sarà  project financing). Su Vico Equense ci sarà un collegamento marina Vico-stazione Eav (12 milioni, gestione Eav) con coppia di ascensori. Poi funivia tra Agerola e Amalfi (29 milioni di finanziamento, costo totale 58 milioni, restanti 29 milioni con project financing), bretella stradale di Amalfi (29 milioni di finanziamento, gestione comunale), funivia tra Ravello e Minori (13 milioni di fondi, interamente project financing) e la variante Maiori-Minori sulla Statale Amalfitana (9 milioni di euro, gestione Anas). A questi se ne aggiungono altri due, sempre per la penisola sorrentina. Primo: funivia stazione Circum di Sorrento e Massa Lubrense località Sant’Agata, costo totale di 20 milioni di euro circa con la Regione che ha stanziato 400mila euro per progettare l’opera. Secondo: ascensori a Piano di Sorrento tra Marina di Cassano e via delle Rose, costo di circa cinque milioni di euro e fondi per progettare la struttura interamente coperti dalla Regione (circa 400mila euro). 
De Luca metterà in gioco Invitalia (la società nazionale per gli investimenti) per accelerare la distribuzione dei fondi e fare praticamente da centrale unica di commit­tenza anche per stipulare le intese con i privati che faranno i project financing previsti.
“A nome dei sindaci della penisola sorrentina, ringrazio il presidente De Luca per l’attenzione rivolta al nostro territorio – ha dichiarato il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo – Da anni attendevamo risorse in grado di realizzare progetti importanti, per risolvere alcuni dei principali nodi della mobilità sul nostro territorio. Sono certo che, insieme alla Regione Campania, porteremo a termine queste azioni. Al governo regionale chiediamo di velocizzare gli iter e giungere, nel più breve tempo possibile, alla realizzazione delle opere”. Gli fa eco il sindaco di Piano di Sorrento Vincenzo Iaccarino: “E’ un primo grosso risultato che ci mette in condizione di progettare un intervento strategico per la mobilità interna e nello specifico con il borgo di Marina di Cassano che rappresenta il centro turistico del paese e al quale stiamo dedicando grandi sforzi per mettere a regime entro fine consiliatura tutti gli interventi progettati e alcuni già avviati”.


ULTIME NEWS