Acqua: stop alla centrale idrica regionale, possibili disagi Capri 

Acqua: stop alla centrale idrica regionale, possibili disagi Capri 


La societa’ Gori, che gestisce il servizio idrico in diversi comuni del Napoletano, comunica che “il guasto ENEL avvenuto nel pomeriggio di ieri alla centrale idrica gestita dalla Regione Campania in via dei Sepolcri a Gragnano ha determinato un fermo di circa 12 ore dell’alimentazione idrica a servizio di buona parte dei Monti Lattari, della Penisola Sorrentina e dell’Isola di Capri, che e’ ripartita solo poco dopo le ore 04:00 di oggi”. Il fermo della Centrale “ha determinato un deficit idrico notevole e svuotato buona parte dei serbatoi di accumulo posti in tali territori. Grazie ad una serie di regolazioni sulle condotte adduttrici ed a manovre nei diversi distretti idrici ad opera di Gori, al momento le mancanze d’acqua e gli abbassamenti della pressione idrica stanno interessando in modo particolare le zone alte dei Comuni di Pimonte, Massa Lubrense e Sant’Agnello, anche a causa dei forti assorbimenti dovuti alle alte temperature”. In ogni caso, “si potrebbero verificare mancanze d’acqua ed abbassamenti della pressione idrica sino alle ore 20 di oggi, nei Comuni di Pimonte, Castellammare di Stabia (localita’ Privati, Sant’Eustacchio e San Marco) della Penisola Sorrentina e dell’Isola di Capri”. I tecnici stanno continuando a monitorare “gli impianti dalla centrale operativa H24 di Scafati (Salerno) per cercare di limitare al minimo i disagi della cittadinanza”


ULTIME NEWS