Pompei, 100mila euro in 48 ore: il progetto lampo di Amitrano per gli eventi

Pompei, 100mila euro in 48 ore: il progetto lampo di Amitrano per gli eventi

Pompei, 100mila euro in 48 ore: il progetto lampo di Amitrano per gli eventi

«Si va avanti e si vincono le sfide». Primo successo per l’amministrazione targata Pietro Amitrano. Il progetto studiato e vagliato in appena 48 ore – ovvero a due giorni dal suo insediamento a Palazzo de Fusco – è stato promosso dal governatore Vincenzo De Luca. Centomila euro sono destinati alla città mariana per l’organizzazione di svariati eventi: sagre, feste e kermesse di ogni genere per la valorizzazione del territorio all’ombra degli Scavi saranno interamente finanziate dalla Regione Campania, secondo una “classifica” che comprende 47 comuni. La Regione ha promosso anche la città del Santuario nella graduatoria degli “Eventi di rilevanza nazionale ed internazionale”, delle “Iniziative promozionali sul territorio regionale” nel periodo “1 Giugno 2017 – 31 Maggio 2018”. L’elenco è stato partorito nei giorni scorsi dagli uffici di Palazzo Santa Lucia e rappresenta una primissima vittoria per la nuova amministrazione Amitrano, che ha lavorato brillantemente per la realizzazione del progetto in appena 48 ore a disposizione.

«Il progetto presentato dal Comune di Pompei, a soli due giorni dal mio insediamento, non c’era. Eravamo fuori e tanto bastò a molti per attaccare questa amministrazione senza nemmeno considerare i tempi strettissimi nei quali fummo costretti ad operare- il commento del primo cittadino -. Sono trascorse alcune settimane, e in barba a quanti hanno subito trovato un appiglio per criticare, il Progetto Intraterrae – Il Canto delle Muse, che realizzai insieme ai dirigenti di Palazzo De Fusco, è stato approvato dal presidente De Luca. Centomila euro per restituire alla nostra città una serie di eventi che andavano recuperati». Diverse le iniziative che rallegreranno e coloreranno Pompei nei prossimi mesi. Dai Ludi Pompeiani, alla Via Crucis, passando per Il Canto delle Muse, un concerto con la direzione artistica di Peppe Barra, che porterà tanti spettatori nella città moderna. «Si va avanti e si vincono sfide. Buone vacanze a tutti», ha concluso il  primo cittadino di Pompei, ampiamente soddisfatto per il traguardo raggiunto in soltanto due giorni a disposizione.

Tradotto, dunque, per la nuova amministrazione sono già disponibili anche i fondi per il prossimo Natale oltre che per le prossime iniziative in programma fino a maggio del 2018. Resta comunque da delineare dettagliatamente la pianificazione degli eventi. La squadra di Amitrano lavorerà in questo senso subito dopo le vacanze legate al Ferragosto. Si valuterà in che modo riconsegnare dignità alla città di Pompei in collaborazione con tutti i settori operanti in città. Sarà un modo anche per accrescere l’afflusso dei turisti nel comune mariano.

Intanto, al Teatro Grande di Pompei va in scena la rassegna di drammaturgia antica Pompeii Theatrum Mundi: dall’Orestea al Prometeo, dall’Antigone a Le Baccanti nelle regie di De Fusco, Luconi, De Rosa, Cerciello. Fino al 24 agosto, ogni martedì e giovedì a partire dalle 21.00, si può godere dell’area archeologica anche di notte grazie al nuovo percorso di suoni e luci inaugurato lo scorso 3 luglio.


ULTIME NEWS