Bagnoli, soldi per riqualificazione e Universiadi in arrivo: sfiducia al presidente di deMa legato ai movimenti

Bagnoli, soldi per riqualificazione e Universiadi in arrivo: sfiducia al presidente di deMa legato ai movimenti

Bagnoli, soldi per riqualificazione e Universiadi in arrivo: sfiducia al presidente di deMa legato ai movimenti

Estate di fuoco, a Bagnoli ribollono anche gli animi. Mozione di sfiducia per il presidente della municipalità, Diego Civitillo eletto con Luigi de Magistris e proveniente dal mondo dei movimenti. Quindici consiglieri, tra cui due della maggioranza, hanno firmato e presentato il documento che entro trenta giorni dovrà essere discusso in Consiglio municipale. A far scattare la molla la pioggia di fondi in arrivo per la riqualificazione di Bagnoli e per le Universiadi.  “Il recente accordo su Bagnoli prevede una fase in cui tutte le forze politiche sono impegnate affinché le risorse pubbliche siano impegnate presto e bene” si legge nella premessa del documento depositato oggi. E ancora “Altri investimenti pubblici sono programmati sul nostro territorio per trasporti ed impianti sportivi in vista delle prossime Universiadi”. Ad essere contestato il metodo di Civitillo che risponderebbe solo ai movimenti. “Il principio di partecipazione viene singolarmente interpretato e asservito a interessi particolari, settoriali o di mera condiscendenza”. Un atteggiamento quello del presidente della decima municipalità che porta alla “scarsa considerazione degli organismi istituzionali, delle forze politiche”, “gravi limiti di cui risente anche il lavoro della giunta”. Da qui la sfiducia della metà dei consiglieri – nelle prossime ore potrebbe aggiungersi anche altre firme – nei confronti del presidente deMa che ha strappato la roccaforte di Bagnoli-Fuorigrotta al Pd. “Il bilancio che emerge da un anno e più di giunta Civitillo è quello di un’amministrazione quasi esclusivamente schiacciata sull’onda emotiva dei movimenti – ha commentato il segretario del circolo PD del territorio, Salvatore Pecoraro -. Serve riconnettersi con l’operato del governo nazionale e dell’amministrazione comunale, attualmente all’opera in sinergia per il rilancio di Bagnoli”.


ULTIME NEWS