La piccola Sara non ce l’ha fatta, morta dopo un calvario di 72 ore. Era scivolata nella piscina di casa

La piccola Sara non ce l’ha fatta, morta dopo un calvario di 72 ore. Era scivolata nella piscina di casa

La piccola Sara non ce l'ha fatta, morta dopo un calvario di 72 ore. Era scivolata nella piscina di casa

Le preghiere di un’intera comunità non sono servite. Non ce l’ha fatta purtroppo la piccola Sara, rimasta coinvolta in un incidente nel pomeriggio di lunedì, quando è scivolata nella piscina della sua abitazione in via Stabia restando diversi minuti priva di sensi. La bambina di Angri è spirata nella serata di ieri all’ospedale Santobono di Napoli, dove era stata ricoverata in gravissime condizioni a seguito dell’intervento dei paramedici, che aveva consentito di riattivare le funzioni vitali e far ripartire il suo piccolo cuore. Purtroppo, sin dal primo momento la situazione appariva compromessa. Le speranze dei genitori e di tanti angresi si sono infrante nonostante gli sforzi dell’equipe medica del nosocomio napoletano, che ha fatto di tutto per scongiurare la tragedia. Lutto e dolore in città per la scomparsa della piccola. E’ stato concesso dai familiari il nulla osta per l’espianto degli organi. Anche il sindaco Cosimo Ferraioli, a nome dell’amministrazione, ha espresso il proprio cordoglio alla mamma e al papà.


ULTIME NEWS