Dramma della solitudine a Pompei: muore in casa, il cadavere ritrovato dopo 5 giorni

Dramma della solitudine a Pompei: muore in casa, il cadavere ritrovato dopo 5 giorni

Dramma della solitudine a Pompei: muore in casa, il cadavere ritrovato dopo 5 giorni

E’ morto tra le mura del suo appartamento. Senza che nessuno se ne accorgesse. Senza che nessuno prestasse soccorso alle sue richieste d’aiuto, abbandonato a un destino crudele. Un’esistenza che s’è spenta senza che nessuno potesse intervenire per provare a fornire soccorso. Solo in casa, in via Mazzini a Pompei, dove trascorreva la sua vita solitaria ormai da anni, un uomo di 80 anni è stato ritrovato cadavere. Era morto da cinque giorni. Una storia di solitudine e di abbandono che ha sconvolto i vicini e gli altri conoscenti dell’uomo venuto a mancare in casa cinque giorni fa per cause naturali. Probabilmente, una caduta accidentale nella propria abitazione è costata la vita all’anziano di Pompei, irreperibile da troppe ore. L’uomo, che non era spostato e non aveva figli, poteva contare soltanto sull’aiuto della sorella, anche lei anziana. E’ stata proprio quest’ultima, tra le persone più vicine all’uomo, a dare l’allarme. Non sentiva il fratello da giorni e per questo s’era preoccupata a tal punto da chiamare le forze dell’ordine. «Nessuno risponde più al telefono», il racconto agli inquirenti che poi hanno sfondato la porta dell’appartamento di via Mazzini e trovato l’uomo senza vita sul pavimento. Una tragica scoperta che ha lasciato sgomenti gli stessi agenti arrivati sul posto nel tardo pomeriggio di ieri. Quando i vigili del fuoco e i carabinieri della locale stazione (agli ordini del maresciallo Tommaso Canino) hanno fatto irruzione nell’abitazione di via Mazzini, per l’uomo non c’era più nulla da fare.  Il suo corpo esanime giaceva sul pavimento, l’odore acre emanato dal corpo sin da subito ha fatto pensare che l’80enne fosse deceduto già da qualche giorno. Saranno ora le analisi di rito a stabilire l’ora esatta della morte dell’anziano. 

Nessuno si era insospettito non sentendolo o non vedendolo uscire. Nemmeno il cattivo odore persistente aveva lasciato dubbi tra i vicini di casa. Soltanto l’intervento della sorella ha permesso che quel cadavere venisse ritrovato a distanza di giorni, quando ormai non c’era più nulla da fare.  


ULTIME NEWS