Stretta sul mercato a Pompei, l’area cambia volto: adesso più controlli

Stretta sul mercato a Pompei, l’area cambia volto: adesso più controlli

Stretta sul mercato a Pompei, l'area cambia volto: adesso più controlli

Il lavoro della nuova amministrazione di Pompei per disciplinare il mercato settimanale in via Aldo Moro non è ancora finito. La squadra di Pietro Amitrano è all’opera per mettere definitivamente fine alle proteste dei residenti legate alle bancarelle del venerdì, collocate a ridosso delle abitazioni e per questo un’insidia per eventuali soccorsi. Da qui la scelta del primo cittadino di incontrare i rappresentati del comitato di quartiere e cancellare un problema che la periferia di Pompei vive ormai da anni. Anche oggi è previsto un incontro in Comune per portare a termine i provvedimenti già adottati. Dopo l’ordinanza del sindaco, che ha imposto la raccolta differenziata ai mercatari, così da lasciare l’area più pulita e dignitosa, saranno comunicati ai rappresentati sindacali degli ambulanti le modifiche che riguarderanno il mercato. Un modo, questo, per rilanciare anche la periferia della città mariana e rendere nel miglior modo possibile efficiente l’ordinanza firmata dal primo cittadino di Pompei. Dopo tre settimane, il provvedimento di Amitrano – ormai assimilato – ha già portato dei frutti. L’area è decisamente più pulita e dei primi controlli sono già stati effettuati nelle ultime due settimane. Controlli che a breve saranno ulteriormente intensificati. Saranno effettuati prima, durante e dopo il mercato. Un modo per individuare chi lascia sporco e sanzionare i furbetti che provano a sfuggire alla raccolta differenziata. In futuro, si discuterà anche della possibilità di traslocare il mercato nell’area adiacente.

L’attenzione di Amitrano circa il mercato settimanale è un modo per dare ascolto alle richieste dei cittadini. All’indomani della sua elezione, il primo cittadino s’è impegnato attivamente sulla questione. Alla base di quelle che ormai possono essere definite vecchie polemiche, una serie di problemi intorno al mercato: in primo luogo la questione soccorsi e la collocazione delle bancarelle a ridosso delle abitazioni; in secondo luogo, il caos rifiuti e l’area abbandonata dai mercatari in maniera poco dignitosa.

Ecco perché il sindaco ha proceduto con una primissima ordinanza che impone il rispetto delle regole ai vari mercatari e ai cittadini che abitualmente si recano in via Aldo Moro per le bancarelle del venerdì e che provengono anche dai comuni limitrofi. Nel dettaglio, Amitrano, nelle scorse settimane, ha ordinato la raccolta differenziata delle seguenti categorie merceologiche di rifiuti a seguito dell’attività mercatale del venerdì: imballaggi in plastica, alluminio e acciaio; in vetro; in carta e in cartone, rifiuti costituti da avanzi di cibo e quelli indifferenziati. L’amministrazione procederà anche a ubicare all’interno dell’area mercantile dei contenitori per ogni settore a disposizione degli operatori economici e dei cittadini. I pacchi di carta ad esempio – che andranno chiusi con un nastro – dovranno poi essere lasciati all’interno del posteggio precedentemente occupato. A cadenza mensile, inoltre, ogni primo venerdì del mese, saranno consegnati ai vari operatori dei sacchi appositi. L’area mercatale, invece, dovrà essere abbandonata dagli operatori economici alle ore 14. I trasgressori saranno puniti con sanzioni.  Gli stessi cittadini che prendono parte al mercato dovranno collaborare per mantenere pulita Pompei. 


ULTIME NEWS