Racket sulle slot machine «Fuori i boss dei Cesarano»

Racket sulle slot machine «Fuori i boss dei Cesarano»


«I rapporti con mio padre non sono buoni, non lo vedo da molto tempo». Gerardo Di Martino, 28enne figlio del boss Gigino ‘o profeta del clan Cesarano, si è voluto smarcare dalla posizione del genitore con cui condivide l’accusa di estorsione aggravata dal metodo camorristico ai danni di un imprenditore delle slot machine per cui è in cella dal primo agosto (Di Martino senior era già in carcere a scontare i 9 anni incassati in primo grado per il racket al Re Bingo di Pompei). E così Gerardo Di Martino ieri ha reso spontanee dichiarazioni davanti ai giudici dell’ottava sezione del Tribunale del Riesame di Napoli.

+++ leggi l’articolo completo OGGI in edicola su Metropolis Quotidiano +++


ULTIME NEWS