Camorra: Sappe, tre smartphone nel carcere di Poggioreale 

Camorra: Sappe, tre smartphone nel carcere di Poggioreale 


Tre telefoni cellulari, perfettamente funzionanti, sono stati trovati nel Padiglione detentivo Avellino del carcere di Poggioreale a NAPOLI. A dare notizia e’ il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe. “I cellulari sono stati trovati in una Sezione detentiva particolare, il Padiglione Avellino appunto, nel quale sono ristretti detenuti ad alta sicurezza per reati di criminalita’ organizzata appartenenti alla camorra. I telefoni sono stati trovati dopo una capillare perquisizione nel cortile passeggi e negli spazi detentivi e, sequestrati dalla Polizia Penitenziaria. Al Dap, che nonostante il bollettino di guerra pressoche’ quotidiano che arriva dalla Campania non adotta in concreto alcun provvedimento per garantire piu’ sicurezza e per dotare la Polizia Penitenziaria di efficaci strumenti di contrasto e tuela, chiediamo interventi concreti come, ad esempio, la dotazione ai Reparti di Polizia Penitenziaria di adeguata strumentazione tecnologica per contrastare l’indebito uso di telefoni cellulari o altra strumentazione elettronica da parte dei detenuti nei penitenziari italiani”, spiega il Segretario Nazionale per la Campania del Sappe Emilio Fattorello. “Il ritrovamento e’ avvenuto – aggiunge Donato Capece, segretario generale del sindacato – grazie all’attenzione, allo scrupolo ed alla professionalita’ di Personale di Polizia Penitenziaria in servizio a Poggioreale. Certo, inquieta che il ritrovamento sia avvenuto nella Sezione dove ci sono boss camorristi detenuti”.


ULTIME NEWS