Sant’Antonio Abate/Lettere. Il castello della discordia. I sindaci: “Uniamo i comuni”

Sant’Antonio Abate/Lettere. Il castello della discordia. I sindaci: “Uniamo i comuni”

Il castello della discordia. I sindaci: "Uniamo i comuni"

La questione proprietà del Castello porta in aula i due sindaci che, spalle al muro, hanno deciso piuttosto che dividersi di trovare un’intesa e riunire i due territori. Una fuga all’indietro per  due primi cittadini Varone e Giordano dopo i ripetuti colpi inferti dalle opposizioni consiliari delle due amministrazioni e dal presidente del Comitato Sant’Antuono, Rossella Abagnale. Un consiglio comunale che ha messo a dura prova politici e comunità, fino al verdetto finale: sarà istituita una commissione intercomunale per approfondire gli atti relativi alla comproprietà del Castello medioevale e si studierà l’iter per riunire i due Comuni di Lettere e Sant’Antonio Abate in un unico territorio. Un dibattito portato sul tavolo dai consiglieri dell’opposizione astese a seguito dell’incidente diplomatico che ne scaturì dalla chiusura dei cancelli del Castello all’arrivo dei pellegrini in marcia per la Sagliuta a Sant’Anna, a fine luglio scorso.

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS