Gragnano. Villa del narcos, rischio turbativa: sospesa l’asta

Gragnano. Villa del narcos, rischio turbativa: sospesa l’asta

Villa del narcos, rischio turbativa: sospesa l'asta

«Ennesimo sequestro… e quando la finite? In mutande mi volete». Ritorna alla ribalta Rino Bonifacio, narcotrafficante originario di Gragnano con base a Milano e alle spalle un giro imponente del malaffare sui mercati della morte: Riccione, Ibiza, Miami, Olanda e Colombia. Il 45enne, detto Élite, ha incassato l’ennesimo colpo inferto dalla Dia che ha disposto lo stop dell’asta della villa a Milano, già con scata e chiusa dal 2008. «Possibile turbativa d’asta», e l’abitazione che fu del narcos gragnanese è stata limitata dai sigilli. Ma questo è soltanto la punta dell’iceberg di un sequestro più corposo, pari a 500mila euro di beni appartenuti al narcotraf cante, disposto nel 2016 dalla Direzione Investigativa Antima a di Milano.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++


ULTIME NEWS