Pasticciere stabiese Tucci ucciso a Grosseto, ergastolo per il nipote

Pasticciere stabiese Tucci ucciso a Grosseto, ergastolo per il nipote

ergastolo per il nipote

Ergastolo: questa la condanna emessa oggi dalla corte di assise di Grosseto nei confronti di Claudio Orlando, 47 anni, colpevole dell’omicidio dello zio, Antonio Tucci, 71 anni, trovato morto nel suo appartamento a Castel del Piano (Grosseto) il 6 dicembre 2015 con la testa fracassata. Secondo l’accusa, l’anziano fu ucciso a bastonate dal nipote con premeditazione, per rapinargli 1.200 euro. La corte ha accolto le richieste del pm Giuseppe Coniglio, che aveva chiesto che l’imputato venisse condannato al carcere a vita per omicidio aggravato e rapina aggravata. Il legale di Orlando, avvocato Maria Pia di Maio, nell’arringa aveva chiesto l’assoluzione. La condanna e’ arrivata dopo circa tre ore di camera di consiglio della corte di assise, presieduta dal giudice Giovanni Puliatti.


ULTIME NEWS