Torre del Greco. Crac Deiulemar, guerre alla banche. Buco da 200 milioni

Torre del Greco. Crac Deiulemar, guerre alla banche. Buco da 200 milioni


Una delle tante leggende legate al crac della Deiulemar compagnia di navigazione – il colosso armatoriale di Torre del Greco fallito nel 2012 – narra che gli imprenditori a capo della holding del mare, avessero costruito ponti e legami con alcune delle banche più importanti d’Italia e del mondo. Agli armatori non servivano garanzie. Bastava quel nome: Deiulemar. Una parolina “magica” capace di aprire tutte le casseforti e i caveau. Le banche, addirittura, avrebbero inviato in missione sotto al Vesuvio emissari devoti con il compito di “coccolare” quella miniera d’oro. 

+++LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS