Torre Annunziata. Le quote rosa della Provolera, lo spaccio in mano alle donne

Torre Annunziata. Le quote rosa della Provolera, lo spaccio in mano alle donne


Il rione Provolera di Torre Annunziata è un labirinto di vicoli dove il tempo sembra essersi fermato. I negozi si contano sulle dita di una mano. E tra le palazzine pericolanti si respira il profumo della miseria. L’unica impresa che regge alla crisi e al declino, da queste parti, è quella dello spaccio. La droga è la fonte di sostentamento primaria per decine di famiglie. Nei tuguri scavati tra la roccia donne e bambini confezionano le dosi di marijuana, eroina e cocaina da rivendere a 10 euro al pezzo. La criminalità, a Torre Annunziata, si infila nelle diseguaglianze. In quel labirinto di contraddizioni dove le strade cadenti hanno nomi affascinati: da vico Luna a via Carducci. E la droga resta l’unica vera azienda in grado di macinare soldi a ogni ora del giorno e della notte. Per essere assunti non servono titoli o referenze. Non contano sesso ed età. Basta solo avere dimestichezza con le regole dello spaccio. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS