Castellammare. Slitta l’autopsia dello chef morto a Pozzano

Castellammare. Slitta l’autopsia dello chef morto a Pozzano


Slitta l’autopsia per Vincenzo Amabile, il cuoco morto nella giornata di mercoledì a seguito di un incidente stradale avvenuto sulla Statale sorrentina. La salma del 49enne è ancora sotto sequestro, in attesa che la Procura di Napoli conferisca l’incarico legale. Nel registro degli indagati, con l’accusa di omicidio stradale, figura il turista olandese che mercoledì pomeriggio era alla guida del Suv contro il quale s’è scontrato il cuoco di Castellammare di Stabia, che viveva a Vico Equense e lavorava al ristorante Inn Bufalito di Sorrento.

Vincenzo Amabile era in sella al suo scooter Beverly, quando s’è scontrato con il Suv all’altezza della spiaggia La Rotonda, a Pozzano. Secondo una prima ricostruzione, il turista alla guida dell’automobile era uscito dalla piazzola di sosta e s’era immesso sulla strada, proprio mentre sopraggiungeva il 49enne in sella allo scooter. L’impatto è stato tremendo, perché Amabile è stato sbalzato dal motorino finendo violentemente contro il parabrezza. Le condizioni dell’uomo, inizialmente, non sembravano gravissime, ma la situazione è precipitata dopo alcune ore, al punto che s’era reso necessario il trasferimento al Cardarelli di Napoli. Una corsa inutile, perché Vincenzo Amabile è andato in arresto cardiocircolatorio. Sull’incidente mortale adesso indagano gli agenti della polizia stradale di Sorrento.


ULTIME NEWS