Gragnano. Bufera sui pacchi per i poveri: “Uno spreco infinito”

Gragnano. Bufera sui pacchi per i poveri: “Uno spreco infinito”

Bufera sui pacchi per i poveri: "Uno spreco infinito"

Pacchi per i poveri distribuiti anche ai non aventi diritto, ira dell’ex sindaco Michele Serrapica. «Uno spreco infinito, sia per la convenzione con un’associazione che è “inesistente” ma anche per una “non” regolare consegna dei pacchi ai veri poveri». Denuncia l’esponente di centrodestra Serrapica che ha inviato una informativa anche al prefetto di Napoli. «Un accordo che è saltato a seguito di una proroga illegittima del caposettore comunale che senza approvazione da parte della giunta è nulla. Si è andati oltre il tempo stabilito dalla convenzione con l’associazione Campania Onlus ma nessuno ha fermato tale iter e il Comune ha speso 8mila euro per alimenti da destinare alle famiglie bisognose e non. Pacchi che gli uffici comunali unitamente ai politici hanno cercato di smistare richiamando l’attenzione delle parrocchie del territorio, per avere la possibilità di estendere l’invito a più persone ritenute disagiate. Ma l’effetto non è stato quello sperato. Difatti alcuni nominativi, circa una trentina, sono inseriti due volte, ovvero ne ricevono un pacco alimentare doppio».

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++


ULTIME NEWS