Castellammare. Anziana di Pompei morta dopo 13 ore di attesa, ricostruito il calvario

Castellammare. Anziana di Pompei morta dopo 13 ore di attesa, ricostruito il calvario


Due visite chirurgiche e una medica durante le 13 ore di permanenza della signora Maria Battaglia, 79enne di Pompei, al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo dove è morta davanti gli occhi dei familiari che l’avevano accompagnata. Una morte inaspettata secondo i parenti perché la donna, sebbene anziana, non aveva particolari patologie. 

L’inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata dopo la denuncia della famiglia, coordinata dal pm Sonia Nuzzo e condotta dagli agenti del commissariato stabiese di polizia coordinato dal primo dirigente Paolo Esposito, muove i primi passi. E lo fa dall’analisi della cartella clinica sequestrata subito dopo l’esposto dei familiari. Il riserbo degli investigatori è strettissimo. Ma dall’ospedale fanno sapere che la donna è stata sottoposta a tre visite durante la permanenza in pronto soccorso. Intanto il pm ha conferito l’incarico al medico legale Sergio Infante per eseguire l’autopsia, ma non sarà svolta prima di lunedì. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS