Ercolano. Operai ditta rifiuti aggrediti e minacciati

Ercolano. Operai ditta rifiuti aggrediti e minacciati

Operai ditta rifiuti aggrediti e minacciati

Operai aggrediti e minacciati, questa mattina, durante il servizio di raccolta rifiuti nel Comune di Ercolano (Napoli): e’ quanto fa sapere una nota della Buttol srl, la ditta che ha in appalto il servizio di nettezza urbana nel centro vesuviano. Dopo lo sciopero dei dipendenti del cantiere di Ercolano, l’azienda ha messo in piedi un servizio sostitutivo anche di domenica, un giorno in cui non e’ prevista la raccolta da calendario. Circa trenta operai sono stati inviati dalla Buttol srl per l’attivita’ di riassetto su tutto il territorio. Ieri sacchetti dei rifiuti era comparsi in citta’ per l’agitazione del personale: uno sciopero attuato nonostante il Comune di Ercolano, nei giorni scorsi, avesse chiesto alla societa’ – richiesta che ha suscitato polemiche – di provvedere a una piu’ accurata pulizia delle strade in occasione del soggiorno del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Maria Elena Boschi in un hotel della citta’. Soggiorno che poi non c’e’ stato a causa della convalescenza della stessa Boschi. Durante il servizio – informa una nota – uno degli responsabili inviati dalla ditta e’ stato malmenato e schiaffeggiato, ricorrendo anche alle cure mediche dell’ospedale ‘Maresca’ di Torre del Greco (Napoli). A questo episodio, sono seguite minacce da parte di persone non ancora identificate nei confronti di alcuni operai che sono stati impiegati nel servizio sostitutivo. ”Tornate nelle vostre citta”’ si sono sentiti ripetere i netturbini giunti da altri cantieri per assicurare il servizio non svolto dai lavoratori di Ercolano. Il caso e’ stato segnalato alle forze dell’ordine e nella giornata di domani sara’ formalizzata la denuncia in base anche al referto medico rilasciato all’operaio aggredito. Saranno informati il Prefetto, tutte le forze di Polizia e lo stesso Comune di Ercolano. La Buttol srl esprime – si legge nella nota – vicinanza e tutto il sostegno necessario agli operai che, nonostante il clima pesante venutosi a creare con la protesta dei lavoratori di Ercolano, hanno comunque deciso di assicurare il servizio in citta’ in sostituzione dei netturbini che proseguono nello sciopero”. 


ULTIME NEWS