Scafati. Incubo truffe, decisone di denunce: caccia ai falsi ispettori Enel

Scafati. Incubo truffe, decisone di denunce: caccia ai falsi ispettori Enel

Incubo truffe, decisone di denunce: caccia ai falsi ispettori Enel

E’ allarme truffe a Scafati. A denunciarlo è la Federconsumatori, che ha raccolto in un dossier le decine di segnalazioni e proteste presentate allo sportello di via Giovanni 23°. «Stando alle testimonianze raccolte, la città sembra essere divisa in zone, in ognuna una truffa diversa – spiega il coordinatore Michele Arpaia – Le vittime, quasi sempre anziane e sole in casa, il più delle volte preferiscono non denunciare nulla, per timore del giudizio dei vicini ma soprattutto dei parenti». Questo non agevola il compito delle forze dell’ordine, da qui l’appello dei legali Anita Gallo e Luisa Panariello a denunciare sempre: «Non bisogna sottovalutare mai l’importanza della denuncia, anche quando il raggiro è stato scoperto in tempo e la truffa evitata». Dal dossier emerge una città divisa per zone, in ognuna una truffa diversa. Al centro città e nei quartieri più densamente abitati, quali corso Nazionale, San Pietro, via Della Resistenza, le truffe più frequenti sono quelle del finto amico del parente, dei falsi consulenti Enel, e della merce acquistata “per conto di”.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++


ULTIME NEWS