Piove nelle classi, caos alla De Filippo di Poggiomarino

Piove nelle classi, caos alla De Filippo di Poggiomarino

Piove nelle classi, caos alla De Filippo di Poggiomarino

Le ultime gocce d’acqua sono venute giù dopo i temporali che nei primi giorni della settimana appena trascorsa hanno messo in ginocchio la provincia di Napoli. L’amministrazione comunale di Poggiomarino, uno dei comuni in allerta a ogni minimo rovescio, si è visto costretto a intervenire per dare il via libera ai lavori all’interno della scuola elementare di via Nuova San Marzano.
A lanciare l’sos al Comune è stata la dirigente scolastica dell’istituto in questione che, avvertita da alcune maestre circa la problematica legata alle infiltrazioni d’acqua, ha avvertito gli uffici di piazza de Marinis per chiedere all’amministrazione di intervenire quanto prima.
Dopo qualche giorno d’attesa e con le nubi all’orizzonte che sembrano essersi definitivamente allontanate, il Comune ha potuto mettere in calendario i lavori per la sostituzione e la riparazione delle guaine fuori uso, da cui sono nate le infiltrazioni d’acqua. In alcuni locali, durante i giorni terribili dei temporali scatenatisi sull’area Vesuviana, sono state trovate anche gocce d’acqua sul pavimento, costringendo in alcuni casi il personale scolastico a piazzare secchi per contenere l’acqua. Una situazione troppo delicata – capace di mettere a rischio anche la sicurezza degli stessi alunni dell’istituto per l’infanzia di via Nuova San Marzano – che ha costretto l’Ente ha intervenire in tempi brevi.
I lavori cominceranno – salvo previsioni meteorologiche avverse – già nel corso della prossima settimana. Al centro la sostituzione dei pannelli anti-infiltrazione che hanno smesso di funzionare. Un lavoro che potrebbe costringere diversi alunni dell’istituto Eduardo De Filippo di via Nuova San Marzano a trasferirsi in altre aule, fino a che il danno non sarà definitivamente riparato.  La struttura era già stato oggetto di interventi qualche mese fa, quando alcuni solai sospetti costrinsero l’Ente a intervenire dopo le pressioni di alcuni consiglieri di minoranza. Ma quanto accaduto nel plesso a due passi dalla piazzetta intitolata alla vittima innocente della camorra, riaccende i riflettori sulla problematica sicurezza all’interno degli istituti scolastici cittadini. Dal caso della scuola elementare De Filippo al rischio allagamenti che corrono gli alunni che frequentano il palazzo di cristallo ogni volta che piove, fino a quanto accaduto l’anno scorso nell’istituto Falcone di via Bertone, quando gli alunni furono costretti a fare lezione in locali ammuffiti.


ULTIME NEWS